Campionato Italiano di ciclismo su pista 2008 - Damine(Bergamo) 23-24-25 Luglio
  • Comune di Bergamo
  • Regione Lombardia
  • FCI-CONI
  • UCI
  • CONI
  • Provincia di Bergamo
Sponsor manifestazione
  • 23 ottobre 2011
  • CAMPIONATO ITALIANO GIUDICI DI GARA: MAGLIA TRICOLORE PER TRABUCCO, SCAPIN, CIAPETTI, DIDONè, COMELLA, TOFFOLON, DABBENE E FACCHINETTI
    • BRUSAPORTO (BG) – La bontà della scuola veneta si conferma anche nel 28° Campionato Italiano dei Giudici di Gara disputato oggi a Brusaporto, in provincia di Bergamo, con la regia organizzativa del Gruppo Sportivo Domus.

      Ben quattro maglie tricolore delle 8 in palio, infatti, sono andate a giudici del Comitato Veneto (Didonè, Scapin, Trabucco e Toffolon), due tricolori per il Piemonte con Comella ed Elisa Dabbene, uno al Lazio con Ciapetti e uno per la Lombardia con la bergamasca Elena Facchinetti che ha fatto festa in casa.

    • La manifestazione, inserita all’interno del Cicloraduno Nazionale dei Giudici di Gara, indetta dalla Commissione Regionale Giudici di Gara con la collaborazione del Comitato Regionale Lombardia della F.C.I., ha raccolto l’adesione di una cinquantina di giudici di gara provenienti da Piemonte, Veneto, Liguria, Lazio, Marche, Abruzzo, Puglia e ovviamente Lombardia che per una domenica hanno dismesso le divise ufficiali per indossare quella da ciclista e montare in sella e divertirsi. Tra i partecipanti anche il Presidente della Commissione Nazionale Giudici di Gara Rodolfo Biancalani.

      Dopo un primo tratto turistico ad andatura controllata, alle ore 10 hanno preso il via le gare. La prima per le categorie D, E, G e le due femminili.
      Tra i più attivi il bergamasco Mario Frutti che è presente in tutti i tentativi di attacco: al primo giro in compagnia dell’altro lombardo Cantù, nella seconda tornata con il toscano Berti e poi un altro gruppetto di corridori. Spende forse troppo il giudice bergamasco che poi nella volata conclusiva a ranghi compatti è superato dal laziale Marco Ciapetti neo campione italiano della categoria D. I veneti Giuseppe Didonè e Roberto Toffolon vincono rispettivamente nelle categorie E e G. In campo femminile maglia tricolore per la giovane piemontese Elisa Dabbene nella categoria F1, mentre la lombarda Elena Facchinetti si è imposta nella categoria F2, risultando la migliore delle donne.

      Ha seguito la gara riservata alle categorie A, B e C nella quale erano in programma tre giri del circuito di 7 km, unogiro in più rispetto alla competizione precedente. Gara tranquilla, senza grandi sussulti fino alla seconda tornata quando è stata una coppia ad andare all’attacco: si tratta del veneto Enrico Trabucco e del ligure Antonio Bisignani. I due vanno avanti di comune accordo e riescono a guadagnare un discreto margine di vantaggio. Poi a 3 km dalla conclusione un nuovo affondo di Trabucco che rimane solo al comando e si invola verso il successo in solitaria. Sua la maglia tricolore nella categoria B. Nella categoria A il titolo italiano và ad un altro veneto, Michele Scapin, mentre nella categoria C trionfa il piemontese Maurizio Comella.


      LE CLASSIFICHE

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA A:
      1. Raffaele Scapin (Veneto)
      2. William Mazzardis (Piemonte)
      3. Alfredo Ligotti (Piemonte)
      4. Alessandro Rigoldi (Lombardia)
      5. Danilo Pagliariccia (Abruzzo)
      6. Simone Zorgniotti (Piemonte)
      Mattia Furlan (Piemonte)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA B:
      1. Enrico Trabucco (Veneto)
      2. Antonio Bisignani (Liguria)
      3. Alessandro Lombardini (Lombardia)
      4. Lorenzo Da Lio (Veneto)
      5. Davide Bardelli (Lombardia)
      6. Stefano Baima (Piemonte)
      7. Michele Tagliapietra (Veneto)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA C:
      1. Maurizio Comella (Piemonte)
      2. Roberto Giottoli (Lombardia)
      3. Valentino Marinelli (Marche)
      4. Alberto Zin (Lombardia)
      5. Luca Botta (Piemonte)
      6. Maurizio Bertani (Lombardia)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA D:
      1. Marco Ciapetti (Lazio)
      2. Mario Frutti (Lombardia)
      3. Lucio Cantù (Lombardia)
      4. Pier Luigi Berti (Toscana)
      5. Renato Buratto (Veneto)
      6. Mario Sacchi (Lombardia)
      7. Michele Di Cesare (Lazio)
      8. Piero Adorni (Liguria)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA E:
      1. Giuseppe Didonè (Veneto)
      2. Luciano Di Giacomo (Abruzzo)
      3. Giacomo Rigoletti (Lombardia)
      4. Michele Schena (Lombardia)
      5. Luigi Patrizi (Lazio)
      6. Eugenio Salvoldi (Lombardia)
      7. Pubblio Della Morte (Liguria)
      8. Adalberto Lombardelli (Marche)
      9. Mario Da Lio (Veneto)
      10. Rodolfo Biancalani (Lazio)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA F1:
      1. Elisa Dabbene (Piemonte)
      2. Valentina Rainero (Piemonte)
      3. Martina Adorni (Liguria)
      4. Giulia Fassina (Piemonte)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA F2:
      1. Elena Facchinetti (Lombardia)
      2. Brunella Dal Corso (Veneto)
      3. Elena Merelli (Lombardia)

      ORDINE D’ARRIVO CATEGORIA G:
      1. Roberto Toffoli (Veneto)
      2. Luigi Lucio De Tommasi (Puglia)
      3. Giuseppe Pietrangeli (Lazio)
      4. Franco Levis (Piemonte)
      5. Silvano Rorato (Lombardia)