Campionato Italiano di ciclismo su pista 2008 - Damine(Bergamo) 23-24-25 Luglio
  • Comune di Bergamo
  • Regione Lombardia
  • FCI-CONI
  • UCI
  • CONI
  • Provincia di Bergamo
Sponsor manifestazione
  • 26 febbraio 2009
  • SVELATE LE TAPPE DELLA SETTIMANA LOMBARDA 2009
    • BERGAMO (BG) – Alla presenza di circa 400 invitati nella sala conferenze dell’Ente Fiera Promoberg di Bergamo il Gruppo Sportivo Domus di Stefano Civettini (presidente) e Gianni Sommariva (direttore dell’organizzazione), ieri sera, ha tolto il veli alla 39esima edizione della  Settimana Ciclistica Lombarda by Bergamasca – Memorial Adriano Rodoni.
    • Cronometro, pianura e salita. “Sei giorni di gare a tutta – recita il saluto dell’organizzazione letto alla platea da Stefania Sommariva –, con chilometraggi accettabili che non vogliono il sangue dei partecipanti, ma solamente mettere in risalto il loro valore atletico, il loro senso tattico e la loro intelligenza”. Il motto adottato dalla Domus è: “Vogliamo bene al ciclismo e ai corridori” e si rispecchia ampiamente nella scelta dei percorsi non esageratamente lunghi e difficili.
      Scopriamo quindi quali saranno le sei tappe che, da lunedì 31 marzo a domenica 5 aprile, impegneranno 21 squadre con 168 corridori sulle strade della Bergamasca e del Bresciano.

      LE TAPPE
      Lunedì 30 marzo, punzonatura e verifica licenze in piazza Vittorio Veneto a Bergamo.
      Martedì 31 marzo – 1a. tappa: Brignano Gera d’Adda- Brignano Gera d’Adda (cronosquadre di 18,7 km).
      Mercoledì 1 aprile – 2a. tappa: Brignano-Calcinate (160 km).
      Giovedì 2 aprile – 3a. tappa: Boltiere-Zingonia (164 km).
      Venerdì 3 aprile – 4a. tappa: Vertova-Vertova (183,6 km).
      Sabato 4 aprile – 5a. tappa: Flero-Flero (159 km).
      Domenica 5 aprile – 6a. tappa: Montello-Bergamo (153,3 km).

      Si parte dunque con una bellissima crono a squadre, su un percorso ideale che favorirà le altissime velocità. Poi due tappe di pianura che daranno ampio spazio ai velocisti sui rettilinei d’arrivo di Calcinate e Zingonia. Con la quarta tappa di Vertova il profilo altimetrico inizia a farsi più interessante con le salite di Casnigo e, soprattutto, i tre passaggi al Gpm di La Forcella (632 mt.). Ma si tratterà solamente di una prova generale in vista del giorno successivo e del tappone bresciano che porterà la carovana a scalare in serie Passo Cavallo (759 mt.), Colle S. Eufemio (514 mt.) e l’impegnativo Colle Maddalena (804 mt.) la cui sommità è posta a una ventina di chilometri dal traguardo di Flero. Tutt’altro che interlocutoria l’ultima frazione con i primi 80 chilometri pedalabili e poi su e giù da salite storiche per il ciclismo bergamasco e non solo come il Colle Gallo (763 mt.), il Selvino (962 mt.) e l’ultima ascesa a Colle Aperto tra le suggestive mura di Bergamo prima della picchiata finale verso Piazza Matteotti dove ancora una volta sarà sicuramente un grande atleta a lasciare il proprio nome nel ricco albo d’oro della “Settimana Lombarda”.